FINALE CAMPIONATI JUNIOR DI GIOCHI MATEMATICI: PRIMO POSTO PER MASCIULLO SEBASTIANO

Data di pubblicazione: Sabato, 21 Novembre, 2020 - 15:47

Finale della quarta edizione dei Campionati Junior di Giochi Matematici 2019/2020.

Si è disputata il 6 novembre in modalità on line la finale della quarta edizione dei Campionati Junior di Giochi Matematici 2019/2020 organizzati da Mateinitaly con la collaborazione del Centro PRISTEM dell’Università Bocconi e del Centro “matematica” dell’Università degli Studi di Milano.

I Campionati Junior consistono di una serie di giochi matematici che gli studenti di IV e V primaria devono risolvere individualmente nel tempo di 90 minuti.

Gli studenti delle classi quarte e quinte dell’IC Polo 2 di Galatina e Noha si sono allenati durante l’anno scolastico 2019/2020 per affrontare la gara che, a causa dell’emergenza sanitaria, è stata disputata nel mese di settembre.

I primi tre classificati della categoria CE4 (alunni che lo scorso anno hanno frequentato la classe quarta) Masciullo Sebastiano, Torretti Francesco e Cacciuottolo Chiara insieme a Margiotta Giada, prima classificata della categoria CE5 (alunna che lo scorso anno ha frequentato la classe quinta) hanno disputato la finale nazionale del 6 novembre.

Gli studenti hanno partecipato a questa esperienza con grande entusiasmo e svolto i quesiti proposti con grande impegno.

La classifica finale è stata stilata in ordine alfabetico tenendo conto delle risposte corrette e del punteggio totale raggiunto da ogni singolo studente.

Lo studente MASCIULLO SEBASTIANO ha risposto correttamente a otto risposte su otto e con 36 punti  si è classificato al primo posto.

Complimenti a Sebastiano per i risultati raggiunti e a tutti gli studenti che hanno partecipato a questa interessante esperienza che è stata un’occasione per approfondire la preparazione individuale e mettersi a confronto con altre realtà scolastiche a livello nazionale.

La Dirigente Scolastica Eleonora Longo si è congratulata con gli studenti per gli ottimi risultati conseguiti e espresso il suo apprezzamento per il lavoro dei docenti che riescono a coinvolgere la scuola in esperienze sempre nuove ed avvincenti.