BIBLIOTECA GIONA

C’era una volta… una storia vera: la mia!

Ero un vecchio pescatore taciturno, mi piaceva starmene da solo in riva al mare, lontano dalla confusione del mio villaggio.

Un giorno però, mentre me ne stavo tranquillo a pescare, sul mio scoglio preferito, con il sole a scaldarmi le ossa, mi sentii chiamare:

Dio aveva bisogno di me!

Mi chiese di recarmi alla città di Ninive per avvertire i suoi abitanti, violenti e senza legge, che dovevano cominciare a comportarsi secondo giustizia.

Io non lo volevo quel pericoloso incarico, volevo continuare la mia vita di sempre… ma a Dio non si può certo dire di no, così promisi di obbedire, ma di notte, nell’ora più buia, quando non si vede neanche ad un palmo del proprio naso,… silenziosamente mi allontanai dalla mia capanna e mi imbarcai su una grossa nave. Volevo fuggire, allontanarmi dagli occhi di Dio. Che illusione la mia! Dio mi scoprì subito e scatenò una tempesta davvero memorabile: tuoni rombanti, lampi e fulmini accecanti costrinsero i marinai a gettarmi in mare.

Fu così che finii nella pancia di un grosso pesce e lì, da solo, al buio cominciai a riflettere; in quel momento non avere un amico vicino non mi piaceva, forse avrei fatto meglio ad ascoltare Dio. Andando a Ninive probabilmente avrei anche trovato degli amici…

E proprio mentre nel mio cuore maturava questo pensiero, Dio mi liberò… ed io cominciai la mia missione che mi permise di conoscere un sacco di gente ed avere tanti amici…

È quello che continuo a fare ancora oggi, perché non mi piace più star da solo.

E di amici ne ho davvero tanti, più di 1000, grandi e piccoli, che attiro utilizzando un’esca arciextramegasuperefficacissima:

le parole e i giochi dei libri.

Ne ho fatta di strada per uno che non sapeva né leggere né scrivere!!!!!!!!

Scheda descrittiva della Biblioteca Giona

Il logo cresce con la scuola

RELAZIONE FINALE